Sport & Outdoor in Val Trebbia Ligure

Cerchi una gita fuori porta?
La Val Trebbia è pronta a sorprenderti!

I territori della Val Trebbia sono databili a diverse ere geologiche per questo l’avventura che ci offrono risulta ancora più interessante.

In questa meravigliosa valle ci sono percorsi più pianeggianti, dove anche i bambini possono divertirsi, e altri montuosi, dove è possibile mettere alla prova i propri limiti e infine ammirare un panorama meraviglioso dalla cima delle montagne.

Riproduci video

Gli appassionati di mountain bike possono trovare il loro paradiso nei sentieri mozzafiato della Val Trebbia Ligure.
I percorsi vanno dai 700 ai 1.000 metri di altitudine e lungo di essi si possono ammirare i paesaggi più belli della zona.

Lungo il percorso sono collocate diverse stazioni di sosta e nel caso vogliate venire in auto, ci sono anche due distributori di benzina, uno a Torriglia e uno vicino a Loco.

Si può entrare in contatto con la biodiversità locale, incontrando scoiattoli, cervi, lepri e fiori particolari.

Tuttavia, ricordiamoci di rispettare il territorio sia non lasciando rifiuti a terra sia non distruggendo la flora e fauna locale.

FONTANIGORDA

Verdi colline e boschi lussureggianti. Pronti per splendide escursioni nella natura?

Un punto di forza dell’Alta Val Trebbia ligure è il paesino di Fontanigorda (800m) che offre non solo uno dei paesaggi più suggestivi della valle ma anche numerose attività adatte a tutti.

Bosco delle fate

Merita una visita il “Bosco delle Fate, immerso nel verde tra castagni e faggi, in cui si trovano attività alternative da svolgere in compagnia con amici e parenti:
• Parco giochi per i più piccoli
• 1 campo da calcio a 5 giocatori in erba sintetica
• 1 campo da calcio a 11 giocatori in erba naturale
• 1 campo da tennis
• Sport come ping pong, tennis, pallacanetro e bocce
• Discoteca “Lo scoiattolo”, che offre divertimento anche per gli adolescenti scatenati

Indirizzo: Via al Bosco delle Fate – 16023 Fontanigorda (RV)
Info: www.fuorigenova.cittametropolitana.genova.it

Escursione Monte Gifarco e Roccabruna

Percorso ad anello che percorre la conca di Fontanigorda e Casanova e i crinali che la sovrastano.

Bosco delle fate – Passo di Scravaion – M.Gifarco – M.Roccabruna
Dislivello: 800m
Tempo: 4.30 – 5 ore (intero anello)

Sentiero poetico G. Caproni

Sentiero che da Fontanigorda porta al Bosco delle fate, attraversando il bosco di castagni, accompagnati dai versi del poeta.

Fontanigorda – Bosco delle fate
Dislivello: 41m
Tempo: 10 min

GORRETO

Gorreto a tutto… sport!
Ecco il luogo giusto per amanti di pesca e montain bike

Il paesino di Gorreto invece, nonostante le dimensioni presenta tante attività, a partire dallo storico Hotel Miramonti, che offre esperienze sia per gli amanti della Mountain bike sia della pesca.

Impianto sportivo

A Gorreto è presente un impianto sportivo contenente un campo a 11 in erba naturale, in cui si può praticare qualsiasi sport.

Indirizzo: SS 45 16020 Gorreto (RV)
Info: www.fuorigenova.cittametropolitana.genova.it

Riserva fluviale e pesca sportiva

L’Alta Val Trebbia è attraversata dal fiume Trebbia che da sempre rappresenta un paradiso per i pescatori.

Per esercitare la pesca in queste acque è sufficiente richiedere una licenza temporanea all’Hotel Miramonti ai seguenti prezzi:
1 giorno: €5 / 3 giorni: €8 / 7 giorni: €13

Per i pescatori e fungaioli l’hotel Miramonti offre numerosi servizi: dal rilascio dei permessi di pesca alla conservazione delle esche, del pescato e dei funghi. All’interno troverai un punto vendita di accessori da pesca per ogni necessità

Nella riserva di Gorreto, suddivisa in tre zone, i pescatori possono trovare trote fario, iridee e salmerini.
In questa zona la pesca è aperta ogni giorno della settimana fino alla prima domenica di novembre.

Hotel Miramonti
Indirizzo: Via Capoluogo, 1 / 3, 16020 Gorreto GE
Telefono: 010 954 3093

Le aree di pesca

Gorreto zona 1

Si estende sul fiume Trebbia per circa 1,5 km dal “lago” sottostante la briglia nel comune di Gorreto, a risalire, fino al confine con la Zona 2. In questa zona i pescatori possono pescare con esche naturali e artificiali e, per ogni permesso, è concesso trattenere 5 salmonidi.

Gorreto zona 2

Si estende per circa 2 km ed è compresa tra il confine della È dedicata esclusivamente alla pesca a mosca con coda di topo. È possibile trattenere salmonide (trota iridea) di misura non inferiore a 40 cm, ed è vietato trattenere trote fario e salmerini.

Gorreto zona 3

Si estende per circa 1 km tra il ponte per Fontanarossa e, risalendo, i cavi a monte del primo bivio per Rovegno. Questo tratto è dedicato soltanto alla pesca con la mosca e/o spinning con amo singolo privo di ardiglione. Non è permesso trattenere alcuna specie ittica.

PARCO DELL'ANTOLA

Esplorare il monte Antola rappresenta una vera e propria avventura.

Il territorio, composto da vasti costoni, offre numerosi sentieri che non presentano difficoltà o pericoli.

Fioritura dei Narcisi

Tra tutte le meraviglie che il Parco può offrire, la Famosa fioritura Dei Narcisi sul prato chiamato Pian della Cavalla è un grande spettacolo durante il mese di Maggio che merita di essere visto.

Come arrivare: Dalla statale 45 Genova – Piacenza, oltre Montebruno, prendere il bivio a sinistra per Carpeneto, Fascia e Casa del Romano. Poco dopo Fascia, al secondo tornante, imboccare il tratto sterrato che porta direttamente al sentiero.

Sentieri escursionistici

Il Parco Naturale Regionale dell’Antola comprende un territorio per lo più montano, in cui hanno origine lo Scrivia e il Trebbia, i due torrenti che danno il nome alle omonime vallate.

Si possono trovare sentieri escursionistici di varie lunghezze, che partono dai comuni limitrofi:
Valbrevenna 5 – difficoltà facile
Crocefieschi 3 (impegnativo fino al Passo dell’Incisa, poi meno faticoso e molto panoramico) – difficoltà media
Fascia 3 (Casa del romano) – difficoltà facile
Propata 3 (Bavastrelli, Chiappa, Piancassina, Tonno, Caprile)
Rondanina 2 – difficoltà medio-facile
Torriglia 4 – difficoltà medio-alto (adatto a chi è più esperto di Escursionismo)

Non importa il sentiero che si vuole percorrere, l’importante è raggiungere la vetta dove è situata la croce del Monte Antola da oltre 110 anni. Sulla cima, oltre alla soddisfazione personale, si potrà ammirare lo splendido lago del Brugneto, i monti confinanti, il Mare e, se è una giornata di sole, anche la Corsica e il Monte Monviso, parte della Catena montuosa delle alpi Cozie.

In Val Trebbia Ligure ci sono itinerari trekking per tutti i gusti

Attività alternativa per i Bambini

Per far scoprire la bellezza del territorio ai bambini (6-10 anni), esiste un percorso audioguidato che comprende 5 facili itinerari, in cui si raccontano attraverso storielle le leggende di questa valle ricca di tesori naturalistici e storici.

A guidare l’escursione ci sarà una mappa, reperibile in diversi comuni (Montebruno, Fascia, Rovegno, Fontanigorda, Gorreto), con annessi dei QR code, così da intrattenere il cammino con qualche semplice spiegazione sia in Italiano sia in Inglese. Alla fine del percorso è previsto anche un piccolo gadget o una consumazione donati dalle famiglie dei paesi.

Nella Val Trebbia Ligure sono molti i sentieri percorribili in mountain bike.

I sentieri Mountain bike permettono di fare un emozionante avventura nel verde dei boschi e tra le case dei paesini della valle.
Ecco alcuni itinerari per mountain bike:

Crescione – Fontanigorda

Dislivello: 664m | Difficoltà: Media

Anello Montebruno, P. Fregarolo, P. Scoglina

Dislivello: 1306m | Difficoltà: Media

Discesa dal Passo del Fante a Fontanigorda

Dislivello: 460m | Difficoltà: Media

Anello di Rondanina

Dislivello: 1573m | Difficoltà: Elevata

Salita al Monte Antola da Capanne de Carrega

Dislivello: 758m | Difficoltà: Media

Salita da Gorreto a Suzzi

Dislivello: 880m salita – 430m discesa | Difficoltà: Media

Salita da Rovegno al Passo di Ertola

Dislivello: 760m | Difficoltà: Facile

Anello Fontanigorda, Ertola, Fregarolo

Dislivello: 859m | Difficoltà: Media

Discesa da Capanne di Carrega a Gorreto

Dislivello: 1030m discesa – 180m salita | Difficoltà: Media

Cosa fare in
Val Trebbia Ligure?

Arte & Cultura

Nella Val Trebbia Ligure sono presenti molti luoghi di interesse artistico, culturale e naturale come il “Sentiero Poetico G Caproni”, il Palazzo Centurione di Gorreto e l’Osservatorio astronomico del monte Antola.

Prodotti tipici

La Val Trebbia è una terra ricca di sapori e tradizioni culinarie che offre una vasta gamma di prelibatezze gastronomiche come la coppa, il salame e la pancetta, realizzati con carni suine lavorate artigianalmente e i formaggi.